Background

La contraffazione si presenta come un business molto lucrativo, anche alla luce del fatto che, in numerosi Paesi, il rischio di essere perseguiti penalmente a causa della contraffazione di farmaci è limitato.

In cosa consiste la contraffazione?

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e la Federazione Internazionale di Produttori e Associazioni Farmaceutiche identificano i farmaci contraffatti con i farmaci recanti falsa etichettatura circa la propria composizione e/o origine, a danno dei consumatori. Per semplificare, la contraffazione può riguardare farmaci non provenienti dal produttore originario o comunque non offerti dallo stesso nella forma proposta, fino a raggiungere prodotti originali le cui date di scadenza sono state manipolate al fine di prolungarne la durata.

Esempi di farmaci contraffatti sono quelli che :

- non possiedono principi attivi;

- contengono altro principio attivo specificato;

- contengono il corretto principio attivo con dosaggio errato;

- le cui date di scadenza sono state manipolate;

- sono contenuti in scatole, blister contraffatti e/o contengono false informazioni per il paziente.

Quali farmaci si prestano maggiormente alla contraffazione?

La contraffazione può riguardare sia i farmaci coperti da brevetto che i farmaci generici, ossia farmaci che possiedono una qualità analoga rispetto al prodotto originale non più coperto da brevetto. Gli antibiotici sono i farmaci più comunemente contraffatti nel mondo. Sono oggetto del business della contraffazione, i farmaci utilizzati nella lotta all’AIDS, al cancro e contro la disfunzione erettile. Si raccomanda ai pazienti di informarsi adeguatamente prima di acquistare farmaci su internet ed essere particolarmente cauti in caso di acquisto di farmaci all’estero

Quali sono i rischi per la salute?

I farmaci sono utilizzati per curare malattie e consentire ai pazienti il recupero della propria salute. I contraffattori potrebbero non avere alcun interesse a curare i pazienti; in casi estremi potrebbero addirittura aggiungere al prodotto sostanze nocive, al fine di conseguire analogo effetto terapeutico. L’assunzione di un farmaco contraffatto può, dunque, danneggiare la salute e, perfino, essere letale. E’ opportuno contattare il proprio medico o farmacista di fiducia nel caso in cui si abbia il sospetto che un farmaco sia stato contraffatto.

Il problema su scala mondiale.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha stimato che in Europa e negli Stati Uniti, così come in altri Paesi sviluppati, la percentuale dei medicinali contraffatti è pari a meno dell’1% dei medicinali venduti. Differentemente, nei paesi in via di sviluppo, la percentuale dei farmaci contraffatti oscilla fino al 10%. Ha sicuramente un peso determinante il sistema dei controlli legali propri di ciascuno Stato. In alcuni paesi dell’Est Europa, la percentuale di medicinali contraffatti può essere superiore al 20%, fino a raggiungere in alcune aree dell’Africa, Asia e Sud America la soglia del 30%. Alcune farmacie online commercializzano in tutto il mondo – e quindi anche in paesi sviluppati come la Germania o gli Stati Uniti – fino al 50% dei farmaci contraffatti. Il fenomeno della contraffazione su scala mondiale, dunque, non costituisce più soltanto un problema dei paesi in via di sviluppo. In occasione di viaggi, spesso i pazienti acquistano i loro medicinali all’estero ed in alcuni casi perfino li acquistano per familiari ed amici sebbene ciò non sia consentito, senza considerare che potrebbero aver accidentalmente acquistato un prodotto contraffatto. La liberalizzazione dei mercati permette ai venditori di commercializzare medicinali a prezzi più bassi. Determinante il ruolo di internet che ha globalizzato il modo in cui vendiamo ed acquistiamo prodotti.

Organizzazioni, Associazioni, Autorità.

La contraffazione è un problema di rilevanza mondiale e necessita di una regolamentazione a livello globale. Allo stesso tempo, è necessario che ciascuno Stato e ciascuna Azienda assumano l’impegno e la responsabilità di tutelare i pazienti. E' necessario pertanto individuare e perseguire penalmente i contraffattori. A tal fine è particolarmente importante sensibilizzare le Istituzioni e le Autorità interessate dal problema.

Ricerca
. Ricerca avanzata
Dimensione carattere
- 1 2 3 + Dimensione carattere

Clicca per ingrandire

Strumenti
Area riservata







http://www.pharma.bayer.it/scripts/pages/it/chi_siamo/contraffazione/background/index.php?print=1&print=1&print=1&print=1&print=1&print=1&print=1&print=1&print=1&print=1&print=1&print=1&print=1&print=1&print=1&print=1&print=1&print=1&print=1&print=1&print=1&print=1&print=1&print=1&print=1&print=1&print=1&print=1&print=1&print=1&print=1&print=1&print=1&print=1&print=1&print=1&print=1&print=1

Copyright © BHC Pharmaceuticals Italia